Protezione rischi

La gestione del rischio di credito

Dalle nuove regole dell’economia globale agli strumenti di gestione del rischio credito

access_time5 minuti

Overview

03/05/2021

Come uscire dalla
crisi-covid utilizzando
gli strumenti giusti.
Un webinar
Volksbank&Assiconsult

Come uscire dalla crisi

Quando un anno fa si è reso indispensabile un lockdown per arginare quella che poi a tutti gli effetti si è rivelata una pandemia, causata dal virus SARS-Cov-2, la maggior parte degli analisti aveva pronosticato una crisi del credito imminente, dovuta a tutta una serie di fattori che potevano realizzarsi:

  • Aziende chiuse
  • Pagamenti rimandati
  • Insolvenze

Un effetto domino che però, a 12 mesi di distanza, non si è verificato.

Quali sono i motivi per cui ciò non è avvenuto?

Partiamo da un dato: nel 2020, in Europa, il livello di insolvenze è stato più basso del 2019. Questo si è verificato perché i governi centrali, a differenza della precedente grande crisi del biennio 2008/2009, hanno immesso considerevoli quantità di liquidità nel sistema, attraverso ad esempio le banche che hanno potuto quindi finanziarie le imprese usufruendo della garanzia CDP.

Questo scenario però è destinato a finire.

Tante aziende che nell’ultimo anno si sono potute mantenere operative grazie a questi sussidi faranno fatica a rimanere sul mercato e si innesterà un effetto domino particolarmente complesso. Tutte le aziende pertanto ora devono organizzarsi per il prossimo step: devono trovare gli strumenti idonei per proteggersi e tutelarsi in previsione di un periodo in cui gli effetti del lockdown e della forte riduzione del PIL avvenuta nel 2020 esplicheranno in toto i propri effetti e sarà sempre più complesso gestire bene i propri crediti e il rischio a loro connesso.

L’impresa poi si pone numerose altre domande, legate sempre all’emergenza Covid e alla gestione del rischio del credito: molte aziende non riusciranno a portare a termine determinate prestazioni a causa dei periodi di chiusura, dei rallentamenti nelle forniture, ... Queste situazioni come verranno inquadrate dal punto di vista legale? Cause di forza maggiore? Inadempienza contrattuale?

Nasce quindi l’interesse a formarsi ed informarsi sugli strumenti a disposizione.

Oggi come oggi la protezione del credito è uno strumento più conosciuto rispetto al passato. Dagli anni 90 in Italia i settori che si proteggono con una polizza di assicurativa sul credito sono via via cresciuti. Una spinta forte è arrivata dalle aziende dell'export, visto che lo strumento è largamente diffuso sui mercati stranieri, dove a volte non è possibile operare senza avere adeguate tutele.

Il governo italiano ha attuato inoltre attuato un programma, che scade il 30 giugno, per incentivare l'assicurazione del credito. Nel 2008/2009 questo era già avvenuto in paesi stranieri e quest'anno per la prima volta ciò avviene anche in Italia.

Di tutto questo e di molto altro parleremo il prossimo 12 maggio dalle ore 16 in un webinar organizzato assieme ad Assiconsult.

Iscriviti qui!