Volksbank sponsorizza L’Accademia di Merano

Elementi Navigazione

Volksbank sponsorizza L’Accademia di Merano

News

Pubblicato il 02/05/2016

Banca Popolare · Volksbank non si limita a rivolgere le sue attenzioni soltanto al settore sportivo, ma è altrettanto impegnata in ambito culturale. Recentemente è stato sottoscritto un contratto di sponsorizzazione con l’Accademia di studi italo-tedeschi di Merano.

Il nuovo contratto di sponsorizzazione è stato sottoscritto da Ivo de Gennaro, direttore dell’Accademia, e da Stephan Theiner, direttore della sede Volksbank di Merano. L’Accademia di studi italo-tedeschi è una ONLUS che opera in riva al Passirio dal 1949, considerando anche le organizzazioni precorritrici.
 
L’Accademia di studi italo-tedeschi fu a suo tempo fondata come Itituto culturale italo tedesco. L’associazione ONLUS promuove lo scambio culturale e scientifico tra l’area tedesca e quella italiana.
 
L’Accademia organizza manifestazioni pubbliche, convegni di esperti e corsi di aggiornamento professionale; coopera sia a livello internazionale, sia in loco, con istituti che operano in ambito culturale e scientifico (p.es. Libera università di Bolzano, Università di Innsbruck, Università di Salzburg, Eurac). Essa mette a disposizione la sua sede di Villa San Marco anche alle altre associazioni ed enti (p.es Urania, azienda di soggiorno di Merano).
 
Tutti i collaboratori dell’Accademia prestano opera di volontariato. I finanziamenti ricevuti provengono in parte da contributi pubblici, in parte da sovvenzioni di organizzazioni private. Il Consiglio direttivo dell’Accademia si compone di nove membri.  Dal 18 febbraio il presidente è Cuno Tarfusser, mentre il copresidente è l’ex rettore ed attuale presidente del Consiglio di Istituto dell’Università di Innsbruck Christian Smekal. Nelle funzioni di direttore è stato designato Ivo De Gennario, residente a Merano, e docente all’Università di Bolzano.
Per l’anno in corso sono in programma una serie di eventi pubblici con circa 600  partecipanti. A cui va aggiunta l’attività di ricerca in parte svolta con il concorso di partner esterni.