La perizia dell’esperto

Elementi Navigazione

La perizia dell’esperto

Comunicato price sensitive

Pubblicato il 23/06/2017

Banca Popolare · Volksbank impugna la perizia dell’esperto

Banca Popolare dell’Alto Adige Spa (“BPAA”) comunica che il Consiglio di amministrazione, tenutosi in data odierna, ha deciso di impugnare, ai sensi dell’art. 1349 c.c., la perizia dell’esperto nominato dal Tribunale di Bolzano su istanza di 89 soci che hanno contestato il valore di liquidazione delle azioni BPAA oggetto di recesso a seguito della trasformazione della Banca in società per azioni, avendo, dopo attenta analisi, riscontrato seri elementi che giustificano l’impugnazione ex art. 1349 c.c.
La perizia dell’esperto

Come informato con comunicato stampa in data 12 giugno 2017, il perito ha determinato il valore di liquidazione in euro 14,69 per azione, a fronte di un valore di liquidazione fissato dal Consiglio di amministrazione della Banca lo scorso novembre 2016 pari a euro 12,10 per azione.

“Rimane nostra convinzione che la determinazione del prezzo di liquidazione delle azioni oggetto di recesso da parte del Consiglio di amministrazione della Banca sia stata effettuata in conformità ai criteri fissati dalla legge e che abbia tenuto conto dei diversi interessi in gioco, tra cui l’interesse di tutti gli stakeholder che hanno confermato la fiducia nei confronti della loro Banca”, ha dichiarato il presidente di Volksbank, Otmar Michaeler.

Banca Popolare dell’Alto Adige Spa comunica che, tenuto conto di quanto sopra, il Consiglio di amministrazione ha altresì deliberato di procedere - subordinatamente all’ottenimento della autorizzazione di Banca d’Italia ai sensi del Regolamento (UE) n. 575/2013 (CRR) - al rimborso, al valore unitario di euro 12,10, delle azioni oggetto di recesso non liquidate nelle precedenti fasi dell’offerta in opzione e sul mercato in favore dei soci che hanno esercitato tale diritto, fatta eccezione per i suddetti 89 soci che hanno contestato il valore di liquidazione di euro 12,10 mediante ricorso per la nomina dell’esperto, per i quali sarà necessario attendere che, all’esito del giudizio che verrà instaurato ai sensi dell’art. 1349 c.c., venga definitivamente determinato il valore di liquidazione delle azioni oggetto di recesso detenute dai predetti 89 soci.