Il Consiglio di amministrazione di Banca Popolare · Volksbank approva il progetto di bilancio per l'esercizio chiuso al 31/12/2015 con un utile netto di 22,4 milioni di euro

Elementi Navigazione

Il Consiglio di amministrazione di Banca Popolare · Volksbank approva il progetto di bilancio per l'esercizio chiuso al 31/12/2015 con un utile netto di 22,4 milioni di euro

News

Pubblicato il 05/02/2016

Utile in crescita: Utile al lordo delle imposte a 23,4 milioni, utile netto complessivo di 22,4 milioni, in aumento del 10,5% rispetto alla fine del 2014 (erano 20,2 milioni)

  • Ricavi caratteristici: aumento del margine di interesse (+19,0%) e delle commissioni nette (+27,0%), principalmente per effetto della fusione con il gruppo Banca Popolare di Marostica
  • Margine di intermediazione di 242,3 milioni, in aumento del 32,0% (183,6 milioni nel 2014)
  • Risultato netto della gestione finanziaria pari a 195,8 milioni (154,6 milioni nel 2014)
  • Rettifiche su crediti pari a 43,6 milioni, in aumento del 61,4% rispetto al 2014 (28,9 milioni). Costo del credito complessivo sull'anno pari a 63 BPS rispetto ai 51 BPS del 2014
  • Continuo rafforzamento della base sociale, con n. 56.445 soci e n. 1.833 azionisti, rispetto ai 46.294 soci e n. 989 azionisti di fine 2014
  • Tier 1 ratio al 11,2% in riduzione rispetto al 13,3% del 2014, principalmente per effetto dell'acquisizione del Gruppo Banca Popolare di Marostica. Includendo gli effetti dell'aumento di capitale per 95,8 milioni, concluso nel mese di gennaio, il CET 1 Ratio sarebbe risultato pari al 12,8%

In data odierna il Consiglio di amministrazione di Banca Popolare · Volksbank ha approvato il progetto di bilancio per l'esercizio chiuso al 31.12.2015. Il bilancio al 31 dicembre 2015 è il primo bilancio redatto successivamente alla data di efficacia dell'operazione di fusione per incorporazione in Banca Popolare · Volksbank del Gruppo Banca Popolare di Marostica.
Il risultato netto al 31 dicembre 2015 è pari a 22,4 milioni e include l'apporto del Gruppo Banca Popolare di Marostica, in conformità a quanto previsto dai principi contabili internazionali, a partire dal 1 aprile 2015.
Il risultato economico e gli aggregati patrimoniali evidenziano il positivo andamento della Banca, con particolare riferimento all'evoluzione dei volumi, con una crescita della raccolta diretta a 6.788 milioni, (+33,1%) e dei crediti verso clientela a 6.448 milioni (+25,8%).
Il margine di interesse si attesta a 132,5 milioni (+19,0%), le commissioni nette sono pari a 77,5 milioni (+27,0%) ed il margine di intermediazione risulta pari a 242,3 milioni (+32,0%). Le rettifiche di valore su crediti si attestano a 43,7 milioni (+61,4%), in un contesto di costante rafforzamento dei presidi sui rischi.
Il CET 1 Ratio si attesta al 11,2%, ampiamente superiore rispetto ai requisiti minimi di vigilanza. Tenuto conto degli effetti dell'aumento di capitale, che saranno inclusi per la prima volta nella segnalazione riferita al 31 marzo 2016, il CET 1 Ratio sarebbe risultato pari al 12,8%.
“In uno scenario economico-finanziario particolarmente incerto, la Banca ha focalizzato i propri sforzi sul processo di integrazione, completando con successo l'unificazione dei sistemi informativi del Gruppo acquisito. Il Consiglio di amministrazione esprime soddisfazione per un risultato ampiamente positivo, che peraltro non beneficia delle sinergie conseguenti al piano di integrazione, i cui effetti si esplicheranno più ampiamente a partire dal 2016. Siamo stati in grado di incrementare notevolmente il margine di interesse ed il margine commissionale, rafforzando contemporaneamente i presidi a fronte dei rischi specifici. In particolare, la qualità del portafoglio crediti ha beneficiato dall'applicazione di politiche di valutazione conservative delle posizioni deteriorate e delle posizioni in bonis”, commenta il Presidente di Banca Popolare · Volksbank, Otmar Michaeler.
Per effetto del superamento della soglia di 8 miliardi del totale attivo di bilancio prevista dal Decreto Legge di riforma delle banche popolari (D.L. n. 3/2015), Banca Popolare · Volksbank è chiamata a sottoporre all'Assemblea dei Soci la proposta di trasformazione in Società per Azioni, che dovrà realizzarsi entro il 31 dicembre 2016.
In tale contesto, anche caratterizzato dall'avvio delle operazioni societarie necessarie per dare attuazione alla trasformazione secondo le modalità previste dalla legge, il Consiglio di Amministrazione ha fissato il prossimo 11 marzo come data in cui saranno assunte le delibere relative alla determinazione del dividendo e del sovrapprezzo di emissione, che saranno sottoposte all'approvazione dell'Assemblea dei Soci.

Principali dati economici ed aggregati patrimoniali dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2015