Volksbank e Veneto Sviluppo partner nell’emissione di minibond

Elementi Navigazione

Volksbank e Veneto Sviluppo partner nell’emissione di minibond

Comunicato stampa

Pubblicato il 17/06/2019 alle ore 11:07

Minibond per Benacchio Srl

Banca e Finanziaria Regionale per la prima volta insieme nel ruolo di arranger e collocatori per l’emissione di un minibond dell’azienda vicentina Benacchio Srl.
Volksbank e Veneto Sviluppo partner nell’emissione di minibond

Una partnership che da subito diventa proficua per le imprese, due expertise che coniugate sono capaci di indirizzare al meglio le scelte di programmazione degli investimenti per le aziende, una collaborazione che mira soprattutto a supportare piani di sviluppo e crescita con accesso al mercato dei capitali per le PMI innovative del Veneto.

Con questo spirito sinergico l’istituto di credito altoatesino Volksbank e la finanziaria regionale Veneto Sviluppo per la prima volta hanno collaborato al progetto di emissione di un minibond, a favore di una PMI veneta, nel caso specifico dell’industria metalmeccanica Benacchio Srl di Cartigliano in provincia di Vicenza.

La Benacchio srl, attiva dal 1972, svolge l’attività di produzione di stampi e di stampaggio di componenti metallici principalmente per il settore dell’automotive, realizzando ricavi per il 95% all’estero in mercati quali Germania e Austria e con clientela di primissimo livello fra le case automobilistiche europee.

Con 90 dipendenti e ricavi 2018 per 24,5 mln euro, la Benacchio Srl è un’azienda veneta in forte e continua crescita produttiva e di volumi d’affari, tant’è che è riuscita a quintuplicare il valore della produzione nell’ultimo decennio, con un Ebitda in progresso nell’ultimo esercizio del 15,4%, rispetto al valore registrato nel 2017.

Questo titolo di debito, il cui volume d’emissione ammonta a 4 milioni di euro per una durata di sette anni, è stato sottoscritto in parti uguali da Veneto Sviluppo (attraverso il fondo denominato “Veneto Minibond”, creato in collaborazione con le BCC venete) e da Volksbank, che nell’operazione ha assunto anche il ruolo di arranger.

Questa emissione rappresenta per Volksbank con sede a Bolzano, ma con 91 filiali operative in Veneto e 6 fra Centri Corporate e Private, la settima operazione sui minibond con sottoscrizioni per un volume complessivo di 40,6 mln euro (solo Veneto) e tre ulteriori minibonds previsti entro il 2019.

Per Veneto Sviluppo si tratta invece della dodicesima operazione perfezionata dopo tre anni di operatività dei “Veneto Minibond” per un controvalore investito pari a 13,7 mln euro e un corrispondente importo complessivo delle operazioni pari a 41,7 mln euro.

“Gli ordinativi già consolidati per i prossimi anni – dichiara Elio Benacchio, presidente di Benacchio Srl - ci proietteranno in una ulteriore crescita che sarà accompagnata dalla buona stabilità finanziaria che ha da sempre contraddistinto la nostra azienda. E’ per governare al meglio questo sviluppo aziendale e per sostenere gli investimenti necessari che abbiamo deciso di diversificare le nostre forme di finanziamento, utilizzando l’emissione di minibond.”

“Benacchio Srl. è una società consolidata e dinamica - afferma Johannes Schneebacher, Direttore Generale di Volksbank – per cui abbiamo supportato volentieri la sua emissione. Molte piccole e medie imprese hanno modelli di business che ben si adattano a questo tipo di finanziamenti. È molto importante per Volksbank fornire una consulenza a tutto tondo e definire insieme al cliente il mix di finanziamenti ottimale. Per quanto riguarda l’emissione di minibond, Volksbank ha a disposizione specialisti del settore che supportano in modo attivo il cliente dall’emissione del “term sheet” fino al pagamento”.

“Continuiamo a credere – è il commento di Gianmarco Russo Direttore Generale di Veneto Sviluppo - che i minibond siano uno strumento fra i più idonei per permettere alle nostre PMI, economicamente sane e patrimonialmente e finanziariamente equilibrate, di reperire capitali per investire, crescere e posizionarsi al meglio nel proprio settore di riferimento, raccogliendo così le sfide complesse dei mercati di oggi. Come finanziaria regionale siamo la più attiva su base nazionale in questo segmento e intendiamo alzare ulteriormente il livello degli investimenti per raggiungere entro fine anno la quota di circa 20 mln euro di controvalore investito e un corrispondente importo complessivo delle operazioni pari a circa 60 mln euro”.

L’operazione ha avuto come advisor legale Nctm Studio Legale e come advisor finanziario lo Studio Todesco di Bassano del Grappa (VI).

Nella Foto da destra a sinistra: Ares Benacchio (CEO), Elio Benacchio (Presidente), Federica Benacchio (Head of Purchasing/HR), Paolo Benacchio (Tech. Manager)