Banca Popolare · Volksbank: Il Consiglio di amministrazione determina il valore di liquidazione dell’azione nell’ambito della trasformazione in SpA.

Elementi Navigazione

Banca Popolare · Volksbank: Il Consiglio di amministrazione determina il valore di liquidazione dell’azione nell’ambito della trasformazione in SpA.

Comunicato price sensitive

Pubblicato il 07/11/2016

Comunicato stampa ai sensi dell’art. 2437-ter del Codice Civile e art. 84 del Regolamento Consob n. 11971/1999 nonché art. 114 del d.lgs. del 24.02.1998, n. 58

Il Consiglio di amministrazione di Banca Popolare dell’Alto Adige, nell’ambito della trasformazione in SpA, ha determinato in data odierna il valore di liquidazione nella misura di 12,10 euro per azione. La Banca ritiene che ad oggi non sussistono le condizioni per un rimborso delle azioni da recesso; la decisione definitiva sarà assunta dopo la trasformazione. Inoltre il Consiglio ha approvato il piano industriale fino al 2021.

Nell’ambito della trasformazione in società per azioni, ai soci per legge spetta il diritto di recesso. La Banca è chiamata a determinare un valore di liquidazione - per i soci che esercitano tale diritto. In data odierna il Consiglio di amministrazione ha determinato il valore di liquidazione in euro 12,10 per azione.
 
Per la valutazione il Consiglio di amministrazione si è avvalso del supporto di due autorevoli e indipendenti advisor che hanno individuato un intervallo per il valore di liquidazione compreso tra 12,10 a 15,00 euro, che corrisponde ad un multiplo prezzo/patrimonio netto di 0,73 e 0,90.
 
La valutazione riflette la persistente e difficile situazione del settore bancario, condizionata dal basso livello dei tassi di interesse e dalla progressiva contrazione dei margini, oltre ad un forte impulso regolamentare con conseguenti maggiori costi. La progressiva digitalizzazione richiede inoltre una revisione dei modelli distributivi delle banche tradizionali. Anche per questi motivi le azioni bancarie sono attualmente oggetto di forti pressioni a livello sistemico.
 
“In questo contesto, gli amministratori della Banca sono consapevoli che la determinazione del valore di liquidazione deve essere coerente con i principi di prudenza”, ha detto Michaeler.
 
La normativa e lo Statuto vigenti prevedono che il Consiglio di amministrazione possa determinare un eventuale rinvio o limitazione del diritto al rimborso in ordine alla delibera di trasformazione, qualora ne ricorrano i presupposti. Il Consiglio di amministrazione ritiene che ad oggi non sussistono tali condizioni.  „Un rimborso risulterebbe in contrasto con le valutazioni e le conclusioni raggiunte fino a questo momento circa la complessiva situazione prudenziale attuale e prospettica della Banca e avrebbe un effetto immediato e diretto sugli indicatori di patrimonializzazione della Banca, condizionando la necessaria flessibilità patrimoniale e quindi la capacità di sostenere i necessari interventi di crescita previsti dal Piano industriale.“ ha aggiunto Michaeler.
  
Il Consiglio di amministrazione, anche in conformità alle disposizioni delle Autorità di vigilanza, assumerà la decisione definitiva per l’esclusione della liquidazione dopo la trasformazione in società per azioni, quando sarà noto il numero di azioni oggetto di recesso.
 
Il Consiglio di amministrazione ha inoltre approvato il Piano industriale 2017-2021. Esso riprende il precedente Piano approfondendone taluni aspetti. (I principali obiettivi sono riportati al seguente link: www.bancapopolare.it/pianoindustriale)
 
„Anche se il Piano industriale 2017-2021 conferma il modello di business di banca regionale profondamente radicata nel Nord-Est, esso tiene conto del mutato fabbisogno della clientela in termini di servizi più semplici e celeri. Il nostro massimo impegno sarà indirizzato al fine di rimodellare tempestivamente l’attuale modello distributivo. In generale si rafforzeranno gli indici patrimoniali e di liquidità, e si diminuiranno i crediti deteriorati, aumentando così la redditività della Banca”, ha affermato il Direttore generale Johannes Schneebacher.
 
I soci di Banca Popolare dell’Alto Adige sono convocati per il giorno 26 novembre ad una Assemblea ordinaria e straordinaria, per deliberare, tra l’altro, la trasformazione della Banca in società per azioni.
 
La Relazione degli amministratori in merito alla determinazione del valore di liquidazione sarà pubblicata sul sito della banca entro il 10 novembre p.v..