Banca Popolare · Volksbank: Assemblea dei soci a Bolzano

Elementi Navigazione

Banca Popolare · Volksbank: Assemblea dei soci a Bolzano

News

Pubblicato il 09/04/2016

Circa 1.500 i soci di Banca Popolare · Volksbank che hanno partecipato all’annuale Assemblea svoltasi oggi a Bolzano. Sotto il motto “La mia Volksbank, solida e radicata” il presidente Otmar Michaeler e il direttore generale Johannes Schneebacher hanno parlato della riuscita integrazione di Banca Popolare di Marostica, dei risultati di bilancio 2015 e delle prospettive per l’anno in corso.

Il punto focale dell’esercizio 2015 è stata l’integrazione di Banca Popolare di Marostica in Banca Popolare · Volksbank. “Con l’integrazione di Banca Popolare di Marostica abbiamo acquisito un secondo mercato d’origine nella provincia di Vicenza e ampliato la visibilità di Volksbank in Veneto”, ha detto il presidente della Banca Otmar Michaeler. “L’integrazione strutturale si è conclusa nel 2015 e al momento stiamo lavorando al perfezionamento dell’integrazione culturale”.

L’integrazione ha significato un incremento del numero dei clienti e dei soci, nonchè un aumento dei volumi: la grande crescita della raccolta (6,8 mrd di euro, più 33,1 percento) e degli impieghi (6,5 mrd di euro, più 25,8 percento) registrata in bilancio, è in primo luogo riconducibile all’integrazione. I soci al 31.12.2015 sono diventati 56.445.

 

Michaeler e Schneebacher hanno sottolineato il gratificante risultato d’esercizio: l’utile netto si è infatti attestato a 22,4 milioni di euro. “Si tratta di un risultato più che soddisfacente. Siamo stati in grado di superare molto bene le sfide del 2015, anche grazie a uno continuo lavoro di radicamento sul territorio”, ha detto Michaeler.

La somma di bilancio si è attestata a 8,7 miliardi di euro. L’assemblea dei soci ha deliberato il bilancio.
 
A fine gennaio la Volksbank ha collocato con successo un aumento di capitale. Con 872,9 mio di euro (situazione al 31.01.2016) il patrimonio netto della Banca ha raggiunto il valore più alto di sempre. Considerato l’aumento di capitale, attualmente il Capitale Primario di Classe 1 (CET 1 Ratio) è pari al 12,8 percento superando quindi ampiamente i requisiti minimi stabiliti dagli Organi di Vigilanza.   
Per quanto riguarda l’esercizio 2015 gli azionisti e i soci ottengono un dividendo di 27 centesimi per azione, mentre il nuovo prezzo di emissione viene stabilito in 19,65 euro per azione. La performance dell’azione è quindi pari all’1,9 percento. “L’attenta politica sul dividendo e il calcolo prudenziale del prezzo di emissione rispecchiano la continuità dei criteri di valutazione finora adottati”, ha dichiarato il presidente di Volksbank Michaeler.
Nell’ambito dell’Assemblea dei soci sono stati eletti tre consiglieri d’amministrazione: si tratta di Maria Giovanna Cabion, Giuseppe Padovan e Lorenzo Bertacco che erano stati cooptati nel corso del 2015.
Per il Collegio sindacale e per il periodo 2016-2018 sono stati confermati Heinz Peter Hager (presidente), Georg Hesse e Joachim Knoll.

L’Assemblea dei soci ha preso conoscenza della relazione sull’applicazione del sistema di remunerazione per l’anno 2015 e ha deliberato la relativa rielaborazione aggiornata in base alle nuove normative. Gli emolumenti e l'indennità di presenza dei sindaci sono stati confermati per il periodo 2016-2018.
Sono state inoltre deliberate dall’Assemblea dei soci variazioni riguardanti lo Statuto che è stato in questo modo allineato alle direttive dell’Organo di Vigilanza.

La sfida di quest’anno sarà la trasformazione della Banca in una società per azioni. I soci verranno invitati a partecipare a un’apposita Assemblea straordinaria.